La fondazione Arezzo Intour, nuova DMO costituita dal Comune di Arezzo per sviluppare e organizzare le politiche del turismo della città e del territorio, ha presentato in conferenza stampa la sua squadra che nella città toscana lavorerà con l’obiettivo di sviluppare e gestire la destinazione Arezzo e le strategie di marketing territoriale.

Come destination manager della realtà aretina è stato scelto Alex Kornfeind, 58 anni, nato a Trieste ma milanese di adozione: esperto in ambito turistico e pioniere digitale nel settore ha superato un’accurata selezione che ha visto la partecipazione di oltre 40 candidati. Sarà lui a ideare e coordinare la programmazione della Fondazione Arezzo Intour, assicurando la valorizzazione delle sue peculiarità, con particolare riguardo alle due anime che caratterizzano la Fondazione stessa ovvero turismo e innovazione. Kornfeind vanta anni di esperienza nel settore: gli ultimi suoi incarichi lo vedono come destination manager di Caorle e come responsabile dell’area digital della Bit, la Borsa Internazionale del Turismo.

Ad affiancare Alex Kornfeind ci sarà Destination Makers, azienda specializzata nel marketing territoriale.
Alla guida di questa realtà giovanissima e in grande ascesa Emma Taveri (34 anni, di Brindisi, metà pugliese e metà tedesca), che dovrà occuparsi di sviluppare insieme al DM e al CDA della Fondazione Arezzo Intour le strategie di incoming e distribuzione del prodotto turistico.
Imprenditrice appassionata dopo aver maturato importanti esperienze all’estero Emma fonda Destination Makers, con cui lavora in tutta Europa per valorizzare, offrire e promuovere il potenziale dei territori, contribuendo a costruire “destinazioni felici”.

“La scelta di Alex Kornfeind – commenta Marcello Comanducci presidente della Fondazione Arezzo Intour e assessore al turismo del Comune di Arezzo – arriva dopo una lunga selezione effettuata in modo partecipato dal consiglio di amministrazione e dai soci che hanno aderito alla Fondazione. Siamo convinti che Alex sia la persona giusta: uomo di grande esperienza riuscirà a organizzare il lavoro coordinando e guidando strategie e obiettivi. Destination Makers è poi il partner ideale; è un’azienda in crescita, di grande rilievo internazionale, molto focalizzata sulla creazione sul posizionamento del brand turistico anche grazie all’uso degli strumenti più innovativi del momento. Senza dubbio abbiamo puntato in alto: da adesso la Fondazione avrà un team forte e preparato che lavorerà a 360° sul territorio. E ora Arezzo non ha più scuse; dovrà fare il grande salto che tutti aspettiamo e auspichiamo da tempo”.

Ultime notizie

È pronta a “salpare” la nuova programmazione 2020-2021 di Royal Caribbean International, con una flotta rinnovata secondo il piano di restyling Royal Amplified. Mantenendo la...

Andamento positivo delle vendite sul Sudafrica in casa Mappamondo, con le zone malaria free a fare da traino, grazie all’aumento della domanda da parte di famiglie con bambini, anche...

Media Partnership