Booking.com Italia ha siglato un accordo con Keesy, startup del turismo extra-alberghiero che opera nel settore dell’home sharing fornendo il primo servizio di check-in e check-out in appositi Keesy Point distribuiti nelle principali città italiane. Già attivo a Firenze, ha preso il via anche a Roma e Milano e in questo modo le strutture ricettive presenti sul circuito Booking.com Italia che aderiranno all’iniziativa, potranno consentire agli ospiti le operazioni di check-in e check-out h24.

Il funzionamento è semplice: in caso di arrivo di un cliente in un orario in cui l’Host non potrà accoglierlo, basterà recarsi in un Keesy Point e attraverso un sistema di riconoscimento automatizzato sarà possibile ritirare le chiavi della struttura, custodite in appositi box di sicurezza, inviare i dati in questura, pagare il soggiorno e la city tax. La stessa operazione potrà essere effettuata in uscita per la riconsegna delle chiavi e delle procedure di check-out, il tutto gestibile anche a distanza attraverso smartphone, tablet o pc. Per gli ospiti non ci sarà alcun costo supplementare. Il servizio è disponibile in forma di abbonamento, con numero illimitato di check-in/ check-out, o in forma di Keesy Check, singola operazione di check-in/ check-out.

Con questa mossa Booking cerca anche di affiliare appartamenti di altri circuiti: infatti ai nuovi appartamenti registrati entro il 20 febbraio su Booking a Milano, Firenze e Roma, Keesy regala 15 check in gratuiti.

Ultime notizie

Le concessioni offerte ai sindacati negli ultimi mesi non sono bastate e Ryanair si troverà ad affrontare tra il 25 e 26 luglio prossimi...

Con una cerimonia nel porto di Genova è stato svelato il nome della prima delle 3 navi commissionate a Fincantieri da Virgin Voyages, la...

Media Partnership