Secondo Booking.com non esistono emoji che possano esprimere davvero come ci si sente nelle prime 24 ore di viaggio, le famose “faccine” utilizzate su social e applicazioni di instant messaging. Per questo motivo ne ha creato di nuove, le ha sottoposte al parere di 18.000 viaggiatori in 25 paesi del mondo e ha lanciato una petizione su change.org per chiedere di implementali alla Unicode, l’organismo che si occupa di codificare le immagini corrispondenti alle stringhe di testo e che permette alle tastiere degli smartphone di inserire un’emoji con un tocco. Tutto questo nella giornata mondiale dedicata alle emoji e festeggiata sui social da tre anni sull’hashtag #WorldEmojiDay il 17 luglio.

Le più richieste sono state:

  • Persona che guarda una mappa (39% degli intervistati)
  • Persona vestita da tipico turista (34% degli intervistati)
  • Persona che disfa la valigia (31% degli intervistati)
  • Lettino prendisole (30%)
  • Persona intenta a farsi un selfie (27%)

 

Per firmare la petizione di Booking.com è sufficiente registrarsi su https://www.change.org/p/unicode-booking-com-champions-new-first-24-hour-holiday-emojis?sf97599064=1

Ultime notizie

Prosegue la strategia di crescita di TAP Air Portugal, che dopo l’attivazione la scorsa estate delle operazioni su Firenze, ora annuncia il lancio per la...

The Luxury Collection, parte di Marriott International, Inc., ha recentemente annunciato l'apertura dell'Hôtel de Berri, a Luxury Collection Hotel, Paris. Di proprietà della famiglia Dokhan,...

Media Partnership