Il car sharing flessibile è molto richiesto anche in vacanza: rispetto all’anno scorso, il numero dei noleggi transfrontalieri, sia per motivi di lavoro che per visite turistiche, è aumentato del 42% nella prima metà del 2018 secondo i dati di Car2Go in Europa.
La Germania è la destinazione preferita per i viaggi internazionali. Solo nella prima metà del 2018, infatti, il 43% dei viaggi al di fuori dal proprio paese è stato effettuato da clienti europei della compagnia di car sharing sulle strade tedesche. L’Italia si classifica, invece, al secondo posto: nel primo semestre dell’anno, circa il 30% dei viaggi transfrontalieri è stato effettuato nel nostro paese.

A guidare con maggiore frequenza una car2go in Germania sono proprio i clienti italiani, seguiti da quelli austriaci. Ma quest’amore è assolutamente corrisposto: la capitale austriaca e le città italiane sono indubbiamente le mete predilette dei tedeschi. A Vienna quasi il 90% dei viaggi car2go effettuati da utenti stranieri è realizzato da clienti tedeschi, mentre a Firenze, Milano, Roma e Torino quasi la metà (47%). Dopo la Germania, invece, gli utenti car2go italiani amano utilizzare il servizio principalmente in Spagna e l’Olanda.

“Le cifre relative agli utenti dimostrano che il carsharing flessibile non è importante solo per i clienti che si spostano nella propria città per esigenze legate alla vita quotidiana: per molti, infatti, anche le vacanze sono impensabili senza la mobilità flessibile”, ha affermato Olivier Reppert, CEO di car2go.

Ultime notizie

Panettone o pandoro, e poi? Pesce al Sud e bollito al Nord? C’è davvero solo la tradizione e la sua “reinterpretazione” (sempre meno studio...

In Senato è stata raggiunta l'intesa per prorogare di ulteriori 15 anni l'esclusione del settore balneare dalla direttiva europea Bolkenstein entrata in vigore nel...

Media Partnership