Il tour e bus operator Chiesa Group si è alleato con Marino Autolinee, storico operatore pugliese, per offrire ai propri clienti linee internazionali a lunga percorrenza su mezzi da business class ma con tariffe che non fanno rimpiangere le low cost con considerevole value for money.

L’azienda di Carmagnola dallo scorso 3 luglio ha inaugurato, infatti, nuove rotte che dalla Puglia e dalla Basilicata raggiungono Torino e Milano e dà lì la Svizzera e la Germania.

Già attivi dunque collegamenti giornalieri con partenza da Torino e tappe a Milano, Lucerna, Zurigo Winterthur, Singen, Stoccarda, Karlsruhe e Mannheim, fino ad arrivare a Francoforte con possibilità di estendere il collegamento, nella direzione opposta, anche in Puglia e Basilicata, per tutta la dorsale adriatica.

Dal prossimo 14 settembre 2017, inoltre, sarà inaugurata la tratta Torino, Milano, Bologna, Roma, Caserta, Napoli e ritorno. A Torino si ricongiungerà alla rotta che porta a Francoforte, offrendo così un’ulteriore possibilità per il sud e centro Italia di raggiungere il nord Europa.

I prezzi sono molto competitivi, si parte infatti da 19€ per i collegamenti dal nord Italia alla Germania e dai 28€ per l’estensione dalla Puglia e dalla Campania.

Il viaggio è all’insegna della comodità. Si viaggia con bus Van Hool, di nuova generazione della linea Platinum Class Chiesa Viaggi, dotati di poltrone che si trasformano in chaises-longues e dei maggiori comfort quali connessione internet, presa USB e a 220 Volt e 5 monitor, con servizio e comfort di bordo paragonabile alla business class degli aerei (ne avevamo scritto qui)

Per prenotare il servizio, da settembre sarà attivo un link sul sito di http://www.chiesagroup.it che rimanderà alla piattaforma, già attiva, di Marino Autolinee su http://www.marinobus.it.

Ultime notizie

Veratour apre un nuovo Veraclub ad Antigua, paradisiaca isola delle Piccole Antille nel Mar dei Caraibi. L'apertura ufficiale del resort è prevista per il...

La strategia di anticipare a metà giugno l’apertura delle vendite invernali per essere sinergici con il mercato unitamente a una politica di prezzo volta ad evitare gli adeguamenti...

Media Partnership