Ciset, gli operatori turistici ottimisti per la stagione invernale

In base agli ultimi dati del Ciset, si prevede una ripresa del turismo montano, che torna tra i top 4 dei prodotti turistici più gettonati
In base agli ultimi dati del Ciset, si prevede una ripresa del turismo montano, che torna tra i top 4 dei prodotti turistici più gettonati

Secondo il Ciset-Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica,  gli operatori turistici sono ottimisti per la stagione invernale. I risultati dell’indagine congiunturale sulle aspettative degli operatori turistici italiani per il semestre novembre 2015 – aprile 2016 evidenziano infatti la fiducia degli operatori: gli arrivi e le presenze di stranieri in Italia dovrebbero aumentare del 1,9% rispetto alla passata stagione invernale, mentre gli arrivi italiani dovrebbero crescere dell’1,5% e le presenze dell’1,1%. Ripresa, seppur più contenuta, anche per il fatturato del turismo in Italia, che dovrebbe crescere dello 0,7%.

Aumentano anche gli operatori che segnalano un miglioramento dell’economia reale, sia a livello internazionale sia italiano. A ciò si associa la maggiore sicurezza dell’Italia da parte dei turisti stranieri rispetto ai potenziali concorrenti. Tra i principali Paesi di origine dei visitatori stranieri saranno gli USA a registrare la dinamica più interessante nell’inverno 2015 -16, seguiti da Giappone, Germania, Regno Unito e Francia.

La classifica dei prodotti turistici più gettonati vede ai primi posti il turismo culturale e d’arte, seguito dal turismo fitness e benessere, l’agriturismo e il turismo verde in genere, e dal turismo montano, che ritorna nel gruppo dei Top4, superando quello termale e le crociere. In leggera ripresa anche il turismo d’affari e congressuale. Va comunque sottolineato come l’indagine sia stata condotta prima dei tragici eventi di Parigi, e quindi non tenga conto dell’eventuale impatto che tali fenomeni potranno avere nei prossimi mesi. Anche sul movimento turistico da e verso il nostro Paese.