A novembre scorso vi avevamo raccontato del possibile passaggio di proprietà di eDreams dopo la nomina di Morgan Stanley come advisor per valutare le opzioni sul mercato. A seguito di quell’annuncio, che prefigurava l’arrivo di una possibile Opa, un’offerta pubblica di acquisto da parte dei potenziali investitori,  il titolo di eDreams aveva iniziato a guadagnare in Borsa passando in pochi mesi da 3,4 a 5,5 euro per azione.

Inevitabile dunque il crollo la scorsa settimana, quando eDreams ha annunciato di aver concluso la revisione delle opportunità per il futuro con la decisione di non aprire all’ingresso di nuovi investitori e continuare sulla propria strategia: in una giornata il titolo ha fatto segnare il -28,9% ritornando a un prezzo di 3,9 dollari per azione, in ogni caso superiore a quello di inizio dell’hype di novembre.

eDreams ha così spiegato la sua decisione: “La società si trova a metà strada di un processo di trasformazione del proprio modello di business fondato su due iniziative chiave: la diversificazione delle entrate e il cambiamento di visualizzazione dei prezzi. I potenziali investitori hanno attribuito un profilo di rischio alla trasformazione che non corrisponde alla visione del Consiglio di Amministrazione, che è pienamente fiducioso nella capacità della Società di eseguire il piano aziendale. Di conseguenza, il Consiglio ha stabilito all’unanimità che eDreams ODIGEO si trovi nella posizione migliore per massimizzare la creazione di valore per tutti gli stakeholder continuando ad attuare il proprio piano aziendale con Permira e Ardian (gli attuali investitori, ndr) come forti sostenitori della strategia e delle prestazioni dell’azienda”

Philip Wolf, presidente del Consiglio di Amministrazione di eDreams ODIGEO, ha aggiunto: “Il Consiglio di Amministrazione ha convenuto che eDreams ODIGEO sia nella posizione migliore per capitalizzare il rinnovato orientamento strategico, il successo operativo e la posizione finanziaria rafforzata. Il Consiglio è fiducioso che il Gruppo direttivo continuerà a portare avanti la strategia con successo guidando la crescita sostenibile e massimizzando il valore per le parti interessate”

Ultime notizie

Cresce senza sosta l'adozione della tecnologia mobile nell'ecommerce dei viaggi: secondo gli ultimi dati diffusi da Expedia nel terzo trimestre del 2018 gli italiani...

B&B Hotels, catena di hotel internazionale, parte del gruppo francese B&B Hotels Group con oltre 450 strutture in 9 paesi europei e 33 in...

Media Partnership