La notizia delle fidejussioni bancarie chieste da Airplus alle agenzie di viaggi continua a preoccupare gli operatori del settore che si dividono tra chi ha ricevuto già la comunicazione e chi teme arriverà presto. Nel frattempo online si moltiplicano le richieste di pareri su soluzioni alternative a quelle offerte dal sistema di gestione pagamenti di casa Lufthansa.

Per Ale, ad esempio, la soluzione è fare marcia indietro: “Sono solo due anni che ho airplus.. ne ho fatto a meno per 18 anni e ne farò a meno nuovamente. Non farò nessuna fideiussione, mi farò nuovamente alzare i massimali delle carte di credito e prenderò ancora le ricaricabili”

Spiega Peppe:  “Io ho chiesto quantomeno una proroga a Settembre, non ho alternative e non ho tempo di trovare alternative, ad ogni modo ho deciso di scrivere oggi al Ministro Centinaio. Io sono un fermo oppositore di questo governo, ma da qui a dire che l’Italia sia un paese a rischio per tenuta politica ed economica, beh non ci sto”

Aggiunge Michela: ” Per me possono chiudere tutto da oggi io non faccio nessuna fidejussione:ho letto diversi post, ho chiesto e stanno inviando a tutti la nuova regola contrattuale”.

Fuori dal coro Matteo: “A me non cambia nulla in quanto 7 anni fa quando la chiesi e me la diedero con garanzia bancaria e poi sempre rimasta così nonostante il grande utilizzo che faccio di questa carta”

Non mancano infine consigli di soluzioni alternative per gestire i pagamenti, si citano carte ricaricabili con buon plafond, istituti bancari e circuiti che richiedono condizioni meno stringenti.

In una nota stampa, intanto Amadeus, uno dei principali partner di Airplus, spiega che la decisione non riguarderà tutte le agenzie: “Airplus ci ha informati che c’è stato un innalzamento generale dei livelli di rischio e conseguentemente di garanzia per l’ottenimento del credito, che come sempre viene analizzato e misurato caso per caso. Ci auguriamo che si tratti di una situazione transitoria e che si ritorni ai livelli sinora adottati.”

Ultime notizie

24 appuntamenti di business prefissati e attività di networking non convenzionali nelle più belle location di Bologna, sono alcuni tra gli elementi che caratterizzano l'agenda dei tre giorni...

NetStorming, software house di Venezia specializzata nello sviluppare soluzioni informatiche per il mondo del turismo, si affaccia sul mercato cinese grazie alla partnership con Union...

Media Partnership