FlyVolare, nuova compagnia aerea maltese a capitale italiano ha annunciato il 31 luglio scorso l’esordio in Italia con 9 nuove rotte dall’aeroporto Francesco D’Assisi di Perugia effettuate con un Airbus A319 da 122 posti (16 business e 122 economy). Le tratte italiane prevedono collegamenti con Milano, Lamezia Terme, Brindisi, Cagliari e Palermo, mentre le rotte internazionali arriveranno a Amsterdam, Casablanca, Iasi e Cluj- Napoca.

L’inizio delle operazioni sarebbe previsto nella seconda metà di settembre ma ci sono ancora diverse formalità burocratiche da espletare, tra cui l’ottenimento del Certificato di operatore aereo e della Licenza di Esercizio di Trasporto Aereo.

La società al momento non ha nessuno dei due e per questo l’Enac ha emesso il seguente comunicato stampa:  “In Europa, secondo la normativa vigente, possono volare solo gli operatori in possesso del Certificato di Operatore Aereo (COA) e della Licenza di Esercizio di Trasporto Aereo, titoli senza i quali è vietato esercitare attività di trasporto aereo commerciale. Poiché, ad oggi, non risulta che la società FlyVolare sia in possesso del COA e della Licenza di Esercizio di Trasporto Aereo, l’ENAC, a tutela degli utenti del trasporto aereo, diffida tale società dal diffondere notizie al momento non confermabili e, ovviamente, dal pubblicizzare operazioni di volo e nuovi collegamenti da e per aeroporti italiani, senza aver prima ottenuto le certificazioni previste dalla normativa comunitaria”.

Ultime notizie

Veratour apre un nuovo Veraclub ad Antigua, paradisiaca isola delle Piccole Antille nel Mar dei Caraibi. L'apertura ufficiale del resort è prevista per il...

La strategia di anticipare a metà giugno l’apertura delle vendite invernali per essere sinergici con il mercato unitamente a una politica di prezzo volta ad evitare gli adeguamenti...

Media Partnership