Rebranding in casa Priceline che ha deciso di utilizzare per il gruppo quello che è oggi il suo brand più rappresentativo, vale a dire Booking.com. Così, dal 21 febbraio 2018, il nuovo nome della società è Booking Holdings: il cambio, che è già stato effettuato sul sito web priceline.com, diverrà operativo anche in Borsa dal 27 febbraio 2018 con la sigla di scambio al Nasdaq che passerà da PCLN a BKNG.

Il CEO della società Glenn Fogel ha spiegato così il cambio: “Abbiamo iniziato 20 anni fa con Priceline perché il suo prodotto di punta era chiamato “Name Your Own Price”. Un prodotto che si è costruito una sua nicchia ma oggi siamo uan società globale che fa cose molto differenti e vogliamo che il nostro nome sia allineato a ciò che facciamo. Oggi, nei fatti, il nostro brand principale è Booking: porta la maggioranza delle prenotazioni e del margine operativo del gruppo, ha più di un milione e mezzo di strutture e genera 1 milione di prenotazioni al giorno. Priceline rimarrà un brand focalizzato sugli Stati Uniti ma globalmente abbiamo scelto il nome che riflette la grandezza della compagnia sul mercato mondiale”.

Ultime notizie

Un settembre con il segno + tira la volata all’ultimo trimestre dell’anno che per la terza isola del Mediterraneo prospetta un bilancio positivo. Osservando in...

Tradizionalmente è sempre stata quella estiva la stagione associata all’idea e al business delle case vacanza, eppure il successo crescente di questa formula ha...

Media Partnership