Grazie al loro immenso patrimonio naturale, il Centroamerica e la Repubblica Dominicana stanno diventando lo scenario perfetto per le proposte ecoturistiche, spesso gestite da comunità locali che puntano alla conservazione del territorio attraverso l’integrazione sociale. Oltre 18 ambienti sono stati infatti dichiarati riserve della biosfera dall’UNESCO, protagonisti dell’offerta turistica della regione.

I governi della regione SICA-RD considerano il turismo come risorsa strategica per lo sviluppo sociale, economico e sostenibile della regione, e hanno a riguardo stilato politiche e piani di sviluppo turistico per i paesi con particolare attenzione alla sostenibilità, sostenuti dal Cata, l’ente di promozione turistica del Centro America.

Guatemala, El Salvador e Honduras condividono la Biosfera della Trifinio Fraternity, dove nascono tre dei più importanti bacini fluviali del Centroamerica, caratterizzata da una folta foresta nebbiosa e da una flora e fauna fuori dal comune. Qui è possibile percorrere la “Ruta Trinacional de Turismo”, ovvero “l’Itinerario turistico delle Tre Nazioni”, che offre interessanti attività di ecoturismo che non influiscono sul fragile sistema delle comunità locali.

La fusione tra la Cordillera de Talamanca della Costa Rica con il Parco Nazionale La Amistad di Panama ha creato il Parco Internazionale La Amistad, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Il parco è composto da diverse aree protette ideali per turismo attivo, dove la natura è protagonista.

La Riserva della Biosfera Maya in Guatemala è composta da una rete di zone protette, di siti archeologici come Tikal e di altre riserve naturali, che insieme formano la più grande area di foresta tropicale in Centroamerica. Il Guatemala possiede anche la Riserva della Biosfera Sierra de las Minas, dove si trova la più grande riserva di foresta pluviale della regione centroamericana. Questi ambienti naturali sono lo scenario perfetto per l’escursionismo, l’osservazione della natura, per provare l’ebbrezza di un bagno nelle acque fresche e cristalline dei laghetti formati dalle cascate della giungla, e visitare le comunità locali.

Il sistema della Riserva della Barriera Corallina del Belize comprende il Blue Hole, che l’UNESCO ha anche dichiarato Patrimonio dell’Umanità, e la Half Moon Key che è un santuario per tre specie di tartarughe marine che qui vengono per deporre le uova.

La Riserva della Biosfera dell’Apaneca Llamatepec di El Salvador comprende una varietà di aree protette tra le quali spicca il sistema chiamato dei “Los Volcanes”, costituita dal maestoso vulcano Izalco, dal Cerro Verde e dal vulcano Santa Ana, noto anche come Llamatepeque. La riserva comprende l’affascinante lago Coatepeque, uno specchio di calde acque turchesi. Queste località offrono servizi turistici come ristoranti, hotel ed escursioni che sono gestiti, e per lo più di proprietà, da proprietari di piccole imprese e membri della comunità locale.

In Honduras si trova la Riserva della Biosfera di Rio Platano, dove è possibile partecipare a tour naturalistici e visite alle comunità indigene attraverso la Mosquitia Route Alliance for Ecotourism. L’Honduras offre anche una grande opportunità per osservare i volatili, in particolare nella Riserva della Biosfera del Señor de las Montañas Cacique Lempira.

La Riserva della Biosfera del Fiume San Juan in Nicaragua si estende su sette aree protette e comprende i rifugi di Los Gatusos for Wild Life, il rifugio di Rio San for Wild Life, il monumento storico di Inmaculada Concepcion, il monumento nazionale dell’arcipelago di Solentiname e la riserva biologica Indio-Maiz. In tutte queste aree ci sono eco-lodge per soggiornare e si può partecipare a escursioni organizzate e guidate dalle comunità locali, soprattutto a tema birdwatching e osservazione della natura. Sulla isole Solentiname, da non perdere una visita alla comunità locale di pittori primitivisti.

Nel nord del Nicaragua, si trova la Riserva della Biosfera di Bosawas, composta da sei riserve che insieme creano la più grande area forestale del Centroamerica. Uno dei luoghi assolutamente da visitare è la Riserva Naturale Macizo de Peñas Blancas che offre un eco-lodge e l’opportunità di interagire con gli abitanti della comunità, fare escursioni, dedicarsi al birdwatching o all’equitazione.

L’Ometepe Island Biosphere Reserve si trova nel mezzo del Grande Lago Nicaragua e conta su una varietà di servizi turistici gestiti dalle popolazioni locali. Per salire su i due vulcani dell’isola, è possibile avvalersi di guide anche esperte di birdwatching e osservazione della fauna.

La Costa Rica è al centro della Riserva della Biosfera della Catena Montuosa Vulcanica Centrale, composta da diverse aree protette come il Parco Nazionale del Braulio Carillo, il Parco Nazionale del Vulcano Turriabla, il Vulcano Irazu e il Vulcano Poas. Include anche la Riserva della Biosfera di Cuenca del Rio Saverge, che comprende il Parco Nazionale di Los Queztales e il Parco Nazionale Manuel Antonio. Queste riserve contano su strutture per attività di ecoturismo e la possibilità di visitare le comunità locali.

Con il supporto di operatori locali, è possibile organizzare visite ecoturistiche e condividere esperienze con le comunità indigene che abitano la Riserva della Biosfera del Parco Nazionale di Diaren a Panama, che l’UNESCO ha dichiarato patrimonio dell’umanità. Il parco nazionale di Coiba, anch’esso patrimonio dell’umanità, è uno dei più grandi parchi marini del mondo. Grazie all’iniziativa della comunità ARTURIS COIBA, i visitatori possono fare snorkeling e immersioni, oltre a osservare le tartarughe marine che depongono le uova e molte altre attività.

Nella Repubblica Dominicana, infine, la Riserva della Biosfera Bahoruco Enriquillo di Jaragua comprende tre regioni con una biodiversità molto ricca. Per osservare da vicino coccodrilli e iguane, ideale è l’isola di Cabritos nel lago Enriquillo, mentre il parco di Jaragua è perfetto per il birdwatching e per visitare i siti archeologici che risalgono al periodo precolombiano.

 

Ultime notizie

GNV torna a investire sulla Sardegna, attivando i collegamenti estivi da e per Olbia. Dopo l'apertura delle prenotazioni per la stagione 2019, che ha confermato la linea...

MSC Crociere ha annunciato l’apertura delle vendite per la stagione estiva 2020. Informazione utile per gli amanti dell’advance booking, che sicuramente verranno premiati per la...

Media Partnership