Italiani e viaggi: a settembre cala la propensione a partire

Italiani e viaggi: a settembre cala la propensione a partire

di -
Luca Patanè
Luca Patanè

Con settembre la voglia di partire (o meglio, la propensione) degli italiani segna una battuta d’arresto.  L’indice di propensione al viaggio dei nostri connazionali, secondo i dati dell’osservatorio di Confturismo-Istituto Piepoli, pur rimanendo in territorio positivo cade a 62 punti, in diminuzione rispetto al massimo storico (69 punti) raggiunto nel mese di agosto. “Il turismo – afferma il presidente di Confturismo, Luca Patanè, come riportato da Ansa – continua a dare un buon impulso alla crescita economica. Tuttavia la frenata dell’indice di propensione al viaggio degli italiani evidenzia come le incertezze globali e politiche frenino l’Italia e impattino negativamente sul turismo”.
La propensione a viaggiare è in diminuzione nel breve periodo. Un atteggiamento che dipende in buona parte dall’incertezza economica che si respira non solo in Italia, ma a livello globale.

Ultime notizie

Veratour apre un nuovo Veraclub ad Antigua, paradisiaca isola delle Piccole Antille nel Mar dei Caraibi. L'apertura ufficiale del resort è prevista per il...

La strategia di anticipare a metà giugno l’apertura delle vendite invernali per essere sinergici con il mercato unitamente a una politica di prezzo volta ad evitare gli adeguamenti...

Media Partnership