JetBlue è diventato il primo cliente del nuovo aeromobile di Airbus, ribattezzato A220 grazie alla sigla di una Lettera d’Intenti (MoU – Memorandum of Understanding) per 60 ordini fermi per il modello più grande, l’A220-300. Il vettore ha inoltre convertito 25 degli attuali ordini per gli aeromobili Airbus A320neo, in ordini per i più capienti A321neo. Gli A321neo e gli A220 di JetBlue saranno dotati di motori GTF di Pratt & Whitney.

“La selezione da parte di JetBlue dell’A220, per completare la propria flotta in crescita di aeromobili della Famiglia A320, costituisce un forte segnale di fiducia, sia nei confronti dell’A220 stesso che rispetto al modo in cui questi due aeromobili possono essere complementari, offrendo ai vettori una flessibilità del network e un’esperienza passeggeri di livello eccezionale”, ha dichiarato Eric Schulz, Chief Commercial Officer di Airbus. “JetBlue potrà puntare sull’efficienza senza pari di questi due aeromobili, l’A321neo e l’A220-300, e beneficiare delle cabine passeggeri più spaziose e più apprezzate dai passeggeri rispetto a qualsiasi altro aeromobile della stessa categoria”.

“Stiamo facendo evolvere la nostra flotta per il futuro di JetBlue e l’impressionante autonomia e redditività offerte dall’A220-300 ci garantiscono maggiore flessibilità e sostengono le nostre principali priorità finanziarie e operative”, ha dichiarato Robin Hayes, Chief Executive Office del vettore. “Con l’avvicinarsi del nostro 20esimo anniversario, l’A220 abbinato alla nostra flotta, che comprende degli A320 riconfigurati e degli A321, ci consentirà di offrire ai nostri clienti la migliore esperienza di bordo e di raggiungere i nostri obiettivi finanziari a lungo termine, perseguendo al contempo i nostri obiettivi futuri di crescita razionale”.

I nuovi A220-100 e A220-300 sono complementari agli aeromobili della Famiglia A320, coprendo il segmento degli aeromobili da 100 a 150 posti in cabine confortevoli da cinque posti per ogni fila. Grazie all’aerodinamica più avanzata, ai materiali CFRP (materiali compositi a base di fibra di carbonio), ai motori con alto rapporto di diluizione e ai comandi di volo elettici con tecnologia fly-by-wire, l’A220 offre un consumo di carburante per posto inferiore del 20% rispetto agli aeromobili della generazione precedente. Questo tipo di aeromobile servirà il mercato mondiale dei più piccoli aerei di linea a corridoio singolo, la cui rilevanza è stimata in circa 6.000 aeromobili nel corso dei prossimi 20 anni. Airbus produce e commercializza gli aeromobili A220 nell’ambito dell’accordo recentemente concluso nominato CSALP (C Series Aircraft Limited Partnership).

“CSALP, nato dalla partnership tra Airbus, Bombardier e Investment Quebec, si impegna a offrire al mondo il miglior velivolo nel mercato da 100 a 150 posti. Il fatto che la scelta di JetBlue sia ricaduta sull’A220-300 dimostra che il nostro team sta producendo un aeromobile vincente”, ha dichiarato Philippe Balducchi, Chief Executive Officer di CSALP. “Ci auguriamo che l’A220 serva JetBlue e i suoi clienti per moltissimi anni”.

L’A321neo è l’aeromobile più grande della Famiglia A320neo, con quasi 6.100 ordini da parte di oltre 100 clienti, che incorpora le più recenti tecnologie, compresi i motori di nuova generazione e i dispositivi Sharklet, che insieme offrono oltre il 15% di risparmio di carburante al momento della messa in servizio, percentuale che salirà al 20% entro il 2020 grazie a ulteriori innovazioni della cabina. La Famiglia A320neo offre inoltre significative performance ambientali, con una riduzione del 50% circa delle emissioni acustiche rispetto agli aeromobili della generazione precedente.

Ultime notizie

Negli ultimi sette anni, ovvero dal 2011 al 2018, in Europa il Tax Free Shopping ha rappresentato uno dei principali driver di crescita del settore...

È Massimo Caravita il nuovo presidente di Fiavet Emilia Romagna e Marche. Il presidente di Wallaby Viaggi e di Marsupio Group è stato eletto...

Media Partnership