Nella giornata di ieri, al termine di un’intensa giornata di presentazioni e pitchl sono state selezionate le Startup della prima fase di CallForGrowth, la prima call-to-action di growITup, l’iniziativa a supporto dell’eccellenza italiana e dell’ecosistema delle Startup promossa da Fondazione Cariplo insieme a Microsoft e Alpitour, per mettere in contatto, in un’ottica di collaborazione aperta, le grandi imprese, espressione del Made in Italy, con promettenti aziende innovative.

Questa prima chiamata era rivolta alle migliori Startup del settore Tourism & Entertainment in fase post seed. Le Startup sono state chiamate a presentarsi con un pitch davanti ad un pool di partner di growITup tra cui Alpitour, Microsoft, Generali, Intesa, Europe Assistance, Accenture e Avanade.

Alla fine delle giornata sono state selezionate 4 startup: Inventia, Babaiola, Travel Appeal e Antlos

Growitup

Eccone una breve presentazione:

Inventia è una piattaforma di Customer Engagement utilizzata da 30 aziende clienti in numerosi progetti nell’ambito della Digital Transformation, della Digital Identity e della Customer Excellence. La soluzione, sviluppata da Andrea Cinelli consente l’inserimento dell’interazione umana su qualsiasi touchpoint digitale per aumentare l’efficacia e la conversion rate dei processi di vendita online.

Babaiola è la community di travel & entertainment dedicata al mondo LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender), che permette a migliaia di viaggiatori di interagire tra loro e trovare vacanze su misura grazie ad un suo algoritmo proprietario. La Startup fondata da 3 sardi, registra già 10 mila utenti e 60 mila accessi unici mensili. È nata all’interno del Contamination Lab edizione 2015 dell’Università degli Studi di Cagliari e ha partecipato al programma di accelerazione di Luiss Enlabs. Ne abbiamo scritto qui ad aprile scorso

Travel Appeal non ha bisogno di particolari presentazioni: è sulla cresta dell’onda già da un paio d’anni e abbiamo avuto modo di scriverne in diverse occasioni. Si tratta di uno strumento di Intelligenza Artificiale dedicato a hotel, ristoranti, musei e destinazioni turistiche, che monitora e analizza i dati dei clienti in tempo reale, li interpreta, trasformandoli in consigli pratici su come superare le criticità, migliorare la reputazione e di conseguenza il fatturato. La Startup fondata da Mirko Lalli e partecipata da H-FARM, ha già conquistato 15 destinazioni e più di 800 strutture turistiche tra alberghi, ristoranti e musei.

Antlos è una piattaforma web per il turismo nautico che permette di noleggiare barche e yacht. Basata sui principi della Sharing Economy, la startup di Michelangelo Ravagnan rende le vacanze in barca a vela semplici, economiche ed accessibili a tutti. È oggi incubata nel Campus di H-Farm e ha raggiunto più di 200 prenotazioni online nel primo anno di attività.

Le quattro Startup entreranno nella fase di Engage e di Scale di growITup per sviluppare un percorso di crescita e contaminazione che prevede un’intensa fase di collaborazione e coinvolgimento con i Corporate Partner finalizzata a creare opportunità commerciali, investimento e co-investimento nella fase di Scale.

Ultime notizie

70 esclusivi invitati, tra agenti di viaggio e giornalisti, hanno avuto ieri sera l’opportunità di presenziare all’evento “Profumo di Stelle” realizzato da Idee per...

È il The Residence Maldives la novità della linea di prodotto Go Resort di Going. La struttura della catena alberghiera Cenizaro Hotels & Resorts...

Media Partnership