«Siamo ‘les Collectionneurs’. Ha inizio un nuovo capitolo, che pone definitivamente al centro del nostro impegno il rapporto tra viaggiatore e professionista. Attenzione all’altro, personalizzazione del servizio, importanza della relazione umana e impegno di tutto il team a fianco degli albergatori e dei ristoratori sono da tempo i tratti distintivi delle nostre ‘maison’». E’ con queste parole che Alain Ducasse, presidente del marchio francese, in occasione della convention annuale che si è svolta a Parigi nei giorni scorsi, ha presentato la nuova identità di Châteaux & Hôtels Collection: ‘les Collectionneurs – Restaurants, Hotels, Travellers’.

Una community che condivide gli stessi valori

Ogni elemento caratteristico del brand, dal nome, al logo, al sito, esprime la volontà di essere molto più di una selezione di indirizzi. ‘Les Collectionneurs’ è una community che riunisce viaggiatori, albergatori e ristoratori, uniti dalla stessa visione del viaggio, dai medesimi valori, curiosità, generosità, essere esigenti, nonché dal piacere della scoperta e dalla voglia di condividere con gli altri.

È già online il nuovo sito lescollectionneurs.com, dove la community si incontra e può interagire e tenersi in contatto. Con un semplice click si può creare il proprio profilo, dare vita a una personale collezione di indirizzi, memorizzare le preferenze e scoprire nuove strutture in linea con i propri gusti.

La nuova veste grafica

E per rappresentare al meglio la nuova identità di ‘les Collectionneurs’ c’è anche un nuovo logo, ispirato all’Omega, la lettera dell’alfabeto greco simbolo di energia e realizzazione sociale e personale. In esso sono inglobati alcuni dei punti di riferimento del brand

Ultime notizie

Veratour apre un nuovo Veraclub ad Antigua, paradisiaca isola delle Piccole Antille nel Mar dei Caraibi. L'apertura ufficiale del resort è prevista per il...

La strategia di anticipare a metà giugno l’apertura delle vendite invernali per essere sinergici con il mercato unitamente a una politica di prezzo volta ad evitare gli adeguamenti...

Media Partnership