Turismo digitale, Toscana in pole position. Ultime Valle d’Aosta e Trentino

Firenze, Toscana.
Firenze, Toscana.

Per italiani e stranieri sul web vince la Toscana. Questo il risutato dello studio Turismo digitale: la web reputation delle Regioni Italiane/Destinazioni e nuove fonti informative del turista, condotto da Reputation Manager e Networklab, il laboratorio Digital Marketing dell’Università Politecnica delle Marche.

L’analisi fornisce una chiave di valutazione delle Regioni intese come veri e propri brand ed è stata compiuta tra maggio 2014 e maggio 2015 su oltre 16mila conversazioni web in lingua italiana e inglese per 5 canali diversi (motori di ricerca, siti di recensioni, agenzie di viaggio online, siti di videosharing, Wikipedia e social network). L’obiettivo della ricerca è stato quello di “identificare l’impatto reputazionale dei contenuti web sulle regioni italiane e capire in che modo ne viene condizionata la scelta finale del turista” spiega Andrea Barchiesi CEO di Reputation Manager. I feedback ricevuti dallo studio possono quindi rappresentare indicazioni strategiche concrete per migliorare l’offerta turistica e l’identità dei singoli brand Regione”.

In particolare, i contenuti associati alla Toscana fanno riferimento all’apprezzamento dei prodotti tipici, le bellezze naturalistiche e il patrimonio culturale. Al 2° e 3° posto per le conversazioni in lingua italiana si trovano la Sardegna, citata soprattutto per le spiagge, e la Puglia, apprezzata per l’architettura delle città.
Dalle conversazioni in lingua inglese, in 2a e 3a posizione risultano la Calabria, gradita per il basso costo della vita, e l’Abruzzo, per la particolarità del territorio e l’alto livello di ospitalità.
Ultime in classifica, Valle d’Aosta (nelle conversazioni italiane) e Trentino Alto Adige (in quelle straniere).