I city break e i viaggi all’insegna dei giri turistici sono due dei tre più popolari trend del 2018.
Booking.com ha analizzato i propri dati sulle tariffe degli alloggi e i consigli lasciati dai viaggiatori di tutto il mondo, e ha stilato una lista di città con centri storici di straordinaria bellezza che risultano più economiche in autunno. Ecco la top ten:

Tallinn, Estonia

Con le sue guglie medievali, i tetti spioventi e i cortili nascosti, il trecentesco centro storico di Tallin sembra proprio uscito da una fiaba. E come tutte le fiabe, cela un lato oscuro: non tutti sanno infatti che sotto il selciato di questa città si trova un sistema di tunnel difensivi che ti farà rivivere un pezzo di storia estone, dall’occupazione svedese del 1600 ai rifugi antiaerei durante la Seconda Guerra Mondiale.

Quando andare: l’alta stagione inizia a maggio e finisce a settembre, con prezzi alti e stabili durante tutto il periodo. Tuttavia, l’atmosfera di Tallin è ancora più magica alla fine dell’autunno, per cui approfittane per visitarla a novembre, per evitare le folle estive e usufruire di prezzi che sono il 20% più convenienti rispetto al mese più caro dell’anno.

Pingyao, Cina

L’antica città fortificata di Pingyao è stata edificata nel 14° secolo e le sue mura difensive sono spesso considerate le meglio conservate di tutta la Cina. Oggi la città è un sito Patrimonio UNESCO e mantiene l’aspetto che aveva ai tempi delle dinastie Ming e Qing. Qui potrai visitare il millenario Tempio della Letteratura per scoprire la filosofia di Confucio e camminare lungo le mura e le torri d’osservazione per ammirare la straordinaria architettura della città.

Quando andare: i prezzi più alti si trovano a gennaio e a febbraio per via del Capodanno Cinese, e poi a luglio e agosto, per via dell’estate. La città è invece più abbordabile tra settembre e dicembre. Per visitarla nel periodo più tranquillo (ed economico) in assoluto, scegli dicembre, quando i prezzi sono il 30% più convenienti del periodo più costoso dell’anno. E con un po’ di fortuna potrai apprezzare questa antica città coperta da un fitto strato di neve.

Cattaro (Kotor), Montenegro

L’antica città di Kotor (Cattaro in italiano) non è solo inserita nella lista dei Patrimoni UNESCO, ma è anche una delle città medievali meglio conservate sull’Adriatico. Scala la Fortezza di San Giovanni per goderti la fantastica vista sul centro storico oppure fai una gita in barca fino alla Madonna dello Scalpello, una chiesa cattolica situata su un’isoletta nelle Bocche di Cattaro.

Quando andare: evita la folla e le navi da crociera e visita Cattaro fuori dall’alta stagione (luglio e agosto). I prezzi sono il 50% più economici a partire da novembre, quando ancora il tempo riserva delle belle giornate di sole.

San Antonio de Areco, Argentina

Scopri il passato gaucho dell’Argentina e avventurati nella pampa, tipica pianura argentina priva di alberi: San Antonio de Areco è una cittadina fondata nel 1730 ed è un must se decidi di esplorare la pampa partendo da Buenos Aires. Visita il museo gauchesco per farti una cultura sulla vita e sul folklore relativo a questa celebrata tradizione sud americana e poi passeggia per i viali coloniali settecenteschi o visita uno dei ranch nelle vicinanze.

Quando andare: le tariffe lievitano a gennaio e febbraio e poi di nuovo a luglio, ma se vai a ottobre o novembre troverai prezzi il 20% più bassi del periodo più caro dell’anno. A novembre puoi anche assistere alla Fiesta de la Tradición, una settimana di celebrazioni che mette in mostra la cultura e l’equitazione gauchesche.

Norimberga, Germania

Con la sua architettura medievale, l’imponente castello imperiale e i numerosi siti storici, la seconda città più grande della Baviera è un’alternativa accogliente e rilassata a Monaco. Esplora la storia tedesca al museo ferroviario o al Germanisches National Museum, che ospita, tra le altre cose, il mappamondo più antico al mondo.

Quando andare: a Norimberga i prezzi sono abbastanza bassi tra settembre e novembre. Se vai a settembre potrai approfittarne per partecipare al Volksfest (festival folkloristico) e per trovare prezzi che sono addirittura il 40% più economici del periodo più costoso dell’anno.

Pendleton, Oregon, Stati Uniti

Rinomata per le celebri camicie in flanella a scacchi e sede di uno dei principali rodeo al mondo, Pendleton è una vera città di frontiera con un’anima da vecchio west. Partecipa a un tour per conoscerne il passato di città dedita al contrabbando, visita la famosa fabbrica tessile locale oppure mettiti nei panni dei fondatori della città con una visita al Tamástslikt Cultural Institute.

Quando andare: l’alta stagione va da luglio a settembre e culmina con il Pendleton Round-Up Rodeo. Ottobre è un periodo ideale, perché i prezzi degli alloggi scendono del 25% rispetto al periodo più costoso dell’anno. Inoltre, per gli appassionati di vino c’è un bonus: è il momento della vendemmia, quindi è una buona occasione per visitare la regione vinicola della Walla Walla Valley.

Sebenico, Croazia

Meno conosciuta e affollata di Spalato e Dubrovnik, ma non meno bella, Sebenico è la più antica città adriatica fondata dai Croati. Ammira la maestosa facciata bianca della Cattedrale di San Giacomo, fai un giro in traghetto nell’arcipelago e acquista qualche oggetto di corallo oppure goditi semplicemente un drink con vista sullo splendido lungomare dalmata.

Quando andare: per trovare temperature ancora confortevoli (poco oltre i 20 gradi) visita Sebenico a settembre, mese durante il quale i prezzi sono più economici di ben il 40% rispetto al momento più caro dell’anno. Da novembre a marzo, le tariffe scendono anche dell’80%, se comparate ai costosi mesi estivi.

Caceres, Spagna

La città medievale di Caceres è stata per secoli uno dei punti più interessanti del Cammino di Santiago e, nonostante sia stata recentemente scelta per le riprese di Game of Thrones, i “nuovi” pellegrini che la visitano non le hanno tolto nulla del fascino ancora quasi inesplorato e poco turistico. Qui nei bar ti offriranno un pincho con ogni drink che ordini, e pincho dopo pincho potrai fare a meno della cena passeggiando per le strette stradine di ciottoli di Caceres.

Quando andare: le stagioni ideali per visitare Caceres sono la primavera e l’inizio dell’autunno, che sono anche i periodi più cari dell’anno. Tuttavia, se aspetti fino a novembre, troverai prezzi più bassi fino al 25% rispetto ai mesi più costosi.

Bergamo, Italia

Il cuore di Bergamo è costituito dalla sua Città Alta, circondata da imponenti fortificazioni. Fai lunghe passeggiate lungo le cinquecentesche mura venete, dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, oppure prendi la funicolare storica per poter ammirare la città dall’alto. E non c’è niente di meglio della sostanziosa cucina lombarda per ristorarti dopo una giornata passata esplorando la città.

Quando andare: la bassa stagione inizia a novembre, quando i prezzi delle strutture ricettive scendono di circa il 20% rispetto al periodo più costoso dell’anno.

Oatlands, Tasmania, Australia

Oatlands è una pittoresca località storica dove effettuare una meritata sosta durante un viaggio in Tasmania. La cittadina è uno degli insediamenti più antichi della regione e ti farà fare immediatamente un salto all’inizio del 1800, quando i coloni europei costruirono i 138 edifici in pietra che fanno ancora parte del caratteristico paesaggio della città. Avventurati sulla strada principale e non dimenticare di visitare il Callington Mill, l’unico mulino coloniale australiano ancora in attività.

Quando andare: non sorprende che i prezzi in Australia siano più alti in estate (dicembre e gennaio), ma già andando durante la mezza stagione (ottobre e novembre) risultano il 20% più convenienti che nel periodo più costoso dell’anno.

Ultime notizie

È pronta a “salpare” la nuova programmazione 2020-2021 di Royal Caribbean International, con una flotta rinnovata secondo il piano di restyling Royal Amplified. Mantenendo la...

Andamento positivo delle vendite sul Sudafrica in casa Mappamondo, con le zone malaria free a fare da traino, grazie all’aumento della domanda da parte di famiglie con bambini, anche...

Media Partnership