90mila italiani hanno visitato l’India nel 2017: un numero che l’Ufficio Nazionale del turismo indiano intende aumentare stringendo i rapporti con il trade italiano. A cominciare da Bit 2018 dove l’ente ha presentato la sua offerta insieme alla compagnia aerea Air India che collega con 3 e 4 voli settimanali Fiumicino e Malpensa a Delhi.

Le previsioni del turismo indiano sono sicuramente molto promettenti, con una recente crescita degli arrivi di turisti stranieri. Nel 2016, l’India ha registrato 8,80 milioni di turisti stranieri con un aumento del 9,7%. L’obiettivo primario è quello di continuare a registrare un tasso di crescita del 10% negli arrivi turistici internazionali nei prossimi 3 anni, attraverso un approccio su più fronti che comprenda strategie di marketing proattive in collaborazione con gli stakeholder dell’industria turistica.

Da sempre l’India è meta privilegiata di viaggiatori alla ricerca di tranquillità e meditazione: dalle pratiche ayurvediche del Kerala ai corsi di yoga nei numerosi ashram sparsi per il paese, fino agli itinerari alla scoperta dei luoghi sacri del buddismo. Inoltre, possiede un ricco e variegato patrimonio naturale e culturale che offre opportunità uniche per il turismo. L’architettura dei templi, dei palazzi e delle fortezze, la grandezza delle sculture e dei monumenti, la bellezza dei dipinti insieme all’incredibile offerta manifatturiera, contribuiscono a garantire un’esperienza di viaggio memorabile.

L’India, però, possiede anche una seconda anima sportiva e avventuriera; lo dimostrano le numerose attività ad alto tasso adrenalinico che attirano diverse tipologie di viaggiatori. Per questo motivo il Ministero del Turismo ha deciso di celebrare il 2018 come “l’Anno del Turismo d’Avventura in India”: l’obiettivo è quello di promuovere l’India come destinazione per tutto l’anno, attirando in modo continuativo turisti con interessi specifici.

 

Novità anche dal punto di vista tecnologico per quanto riguarda il sito internet internazionale Incredible India. Il Ministero del Turismo, infatti, ha avviato un processo di aggiornamento del portale online per fornire ai visitatori un’esperienza di fruizione dei contenuti molto più avanzata che sfrutterà le ultime tendenze in fatto di tecnologia. Nuove sezioni, maggior personalizzazione e una partnership con Google Arts & Culture che porterà allo sviluppo di contenuti interattivi come video a 360°, visite virtuali ai musei e tante altre funzioni.

Non mancherà un approfondimento sul nuovo progetto, “Adopt a Heritage Project” che incoraggerà gli studenti e le organizzazioni private a partecipare più attivamente alla manutenzione del patrimonio indiano. L’idea alla base dell’iniziativa è quella di creare un senso di appartenenza tra le persone per il patrimonio indiano sviluppando le attrazioni turistiche.

Ultime notizie

70 esclusivi invitati, tra agenti di viaggio e giornalisti, hanno avuto ieri sera l’opportunità di presenziare all’evento “Profumo di Stelle” realizzato da Idee per...

È il The Residence Maldives la novità della linea di prodotto Go Resort di Going. La struttura della catena alberghiera Cenizaro Hotels & Resorts...

Media Partnership