L’Uzbekistan introduce il visto turistico elettronico dal 15 luglio

L’Uzbekistan introduce il visto turistico elettronico dal 15 luglio

Il 4 luglio 2018 il presidente uzbeko Shavkat Mirziyoyev ha firmato una risoluzione “Sulle misure per ottimizzare la normativa d’ingresso di cittadini stranieri nella Repubblica dell’Uzbekistan”.
Secondo questo documento l’Uzbekistan introdurrà il visto elettronico, richiedibile dal 15 luglio sul sito E-VIZA.UZ, revocando l’obbligo di domanda del visto turistico presso le rappresentanze diplomatiche e gli uffici consolari dell’Uzbekistan all’estero.

Il visto elettronico si rilascia via la posta elettronica per il soggiorno di 30 giorni a ingresso singolo ed è valido nell’arco di 90 giorni dalla data di rilascio.

La domanda si elabora in due giorni lavorativi a partire dal giorno successivo all’inserimento della richiesta. Il costo del visto è di 20 dollari statunitensi (20 euro per i paesi europei). Il pagamento si effettua tramite i circuiti elettronici internazionali e il titolare della carta di credito può essere chiunque non necessariamente il richiedente del visto.

Per chi è solo in transito, invece è stata introdotta la procedura d’ingresso senza visto, per soggiorno breve e uscita dall’Uzbekistan per un massimo di 5 giorni, una procedura valida per 101 paesi tra cui l’Italia.
I passeggeri di transito devono avere il biglietto aereo per il paese terzo e la compagnia aerea ha l’obbligo di fornire prima della partenza verso l’Uzbekistan l’informazione sui passeggeri al Corpo delle guardie di frontiera del servizio di sicurezza dello Stato dell’Uzbekistan.

Ingresso senza visto e soggiorno breve con uscita dall’Uzbekistan saranno consentiti anche ai cittadini stranieri minori di 16 anni in possesso del proprio passaporto straniero o documento di viaggio biometrico e accompagnati da loro rappresentanti legali per un periodo di validità del visto d’ingresso emesso per gli accompagnatori ma non più di 90 giorni dal giorno d’entrata in Uzbekistan.
Se un cittadino straniero compie il sedicesimo anno durante il suo soggiorno in Uzbekistan, dovrà rivolgersi per il rilascio del visto d’uscita dal paese agli uffici per l’immigrazione e cittadinanza del ministero degli affari interni.

 

Infine per ottobre 2018 sono in lavorazione alcune proposte aggiuntive di regimi di visti per diverse categorie di cittadini stranieri in visita in Uzbekistan:

Silkroad. Un visto per i turisti che viaggiano per i paesi della Via della Seta con la possibilità di riconoscere i visti emessi da altri paesi.
Vatandosh. È un visto quinquennale per i nativi dell’Uzbekistan e per i loro famigliari.
Golden visa. È un visto di dieci anni per importanti investitori stranieri.

 

 

17

101. La Giamaica.

Ultime notizie

Negli ultimi sette anni, ovvero dal 2011 al 2018, in Europa il Tax Free Shopping ha rappresentato uno dei principali driver di crescita del settore...

È Massimo Caravita il nuovo presidente di Fiavet Emilia Romagna e Marche. Il presidente di Wallaby Viaggi e di Marsupio Group è stato eletto...

Media Partnership